Perché imparare una lingua straniera? 7 buoni motivi…

Prima di parlare di memoria, di tecniche e di consigli per imparare o migliorare una lingua straniera, mi sembra opportuno partire da un punto fondamentale: la motivazione. Sapere perché si vuole imparare una determinata lingua può aiutare moltissimo e quindi sarebbe sempre necessario porsi tale domanda prima di iniziarne l’apprendimento.
Nel corso di questi ultimi anni ho trovato svariate ragioni per studiare le lingue straniere…

Per viaggiare e conoscere gli abitanti

Personalmente credo che un viaggio sia molto di più di uno spostamento fisico e geografico. Quando sono in viaggio adoro impregnarmi della cultura, delle tradizioni e dei modi di vita degli abitanti del paese che sto visitando. Mi piace incontrare gente del posto e comunicare sia in inglese che nella loro lingua: spesso anche poche parole pronunciate nella lingua di chi ci sta di fronte bastano per stabilire una rapida simpatia.

Per lavoro

Le lingue straniere sono diventate un requisito fondamentale nel mondo del lavoro. Esistono oramai pochissime professioni che non richiedono (almeno) la conoscenza della lingua inglese e lavorare in alcuni settori senza parlarlo è diventato impossibile. In Italia sono sempre più richiesti il francese, il tedesco e lo spagnolo e pian piano si fanno strada le lingue orientali come il cinese ed il giapponese.

Per una ragazza

La nostra società è sempre più multiculturale: molte persone scelgono di emigrare o di vivere per un periodo in un altro paese facilitando la nascita di coppie miste. In effetti ne so qualcosa perché ho scelto d’imparare il rumeno proprio per questo motivo. Posso testimoniare che è una delle motivazioni più forti e stare con un(a) madrelingua facilita moltissimo le cose!

Per la bellezza della lingua

Alcune lingue sono davvero un piacere per le orecchie con il loro ritmo musicale e la loro affascinante fonetica. Personalmente, adoro l’eleganza e la finezza del francese, le sonorità dello spagnolo e del portoghese e ho un debole per l’accento britannico.

Per allenare il cervello

È molto importante stimolare far lavorare i propri neuroni: imparare una lingua straniera costituisce un allenamento costante ed un rimedio molto efficace contro l’invecchiamento del cervello. In effetti, al liceo mi sono spesso chiesto a cosa mi servissero 5 anni di greco antico: in seguito mi sono reso conto che la logica e il rigore di questa lingua avevano avuto effetti benefici sulla mia capacità di analizzare e risolvere i problemi (in ogni caso avrei preferito di farne solo 2 sinceramente). Claude Hagège, studioso e linguista poliglotta, assicura che “i bilingue possiedono una malleabilità e flessibilità cognitiva superiore a quella dei monolingue. La conoscenza di una seconda lingua permetterebbe, infatti, di sviluppare l’intelligenza verbale, la formazione di concetti, il ragionamento globale e di stimolare la scoperta delle regole alla base della soluzione dei problemi”.

Per curiosità verso un&#39altra cultura

Conoscere una lingua è uno strumento formidabile per entrare in contatto con una nuova cultura e tentare di comprenderla. La curiosità può essere un grande stimolo per migliorare ed iniziare l’apprendimento di un idioma. Da quando ho iniziato a studiare spagnolo, mi diverto a rivedere i film di Pedro Almodovar in lingua originale, ad ascoltare le canzoni di Chavela Vargas, a rileggere la prosa (molto difficile in verità) di Gabriel Garcia Marquez e a scoprire usi e costumi della Spagna e dell’America Latina.

Per la passione della linguistica

Durante gli studi universitari, ho molto amato gli esami di linguistica appassionandomi ai processi di apprendimento di una lingua madre o delle lingue straniere. In effetti, molte persone decidono d’imparare un determinato idioma per il suo interesse linguistico. È il motivo per cui un giorno vorrei studiare il tedesco!

E tu cosa ne pensi? Hai trovato altri motivi per cimentarsi con una lingua straniera? Aspetto i tuoi commenti per apportare altre risposte alla domanda del titolo.

Questo articolo ti è piaciuto? Un click è un gesto gratuito per te, ma importante per noi :

E sono sicuro che adorerai il club di MosaLingua!

Migliaia di persone ne approfittano già : Perché non farlo anche tu? Ed è gratuito: al 100%!

Subscribe to our mailing list

* indicates required Il tuo nome La tua e-mail *

Questo post è tradotto anche in English, Español, French, German e Português.

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

  1. Salve. Son studentessa universitaria di lingue e culture europee presso l’università di Modena. Mi confrontavo con lei per dirle le mie opinioni e semmai avere una dritta. Studio già spagnolo,inglese e al liceo ho fatto francese. Ora la mia scelta per la terza lingua deve orientarsi verso: arabo,cinese russo,tedesco,francese o portoghese. Fosse per me farei portoghese ma ci sono 2 problemi: primo,ho lo stesso incapace professore di portoghese che non insegna niente… non é bravo per me..secondo: spagnolo e portoghese anche se non é vero in molte cose per me si assomigliano. Andando avanti nella mia analisi resterebbe il francese che preferirei migliorare per conto mio visto che l’ho già studiato ed ero anche brava nella pronuncia e ho fatto con la scuola un’esperienza in famiglia dove mi son trovata molto bene…Tedesco e russo proprio non mi vanno giù,non riuscirei a studiarle perché non mi ispirano e poi non sarei molto interessata a lavorare in quei posti.. Arabo,potrebbe essere interessante ma per motivi sempre personali non mi attira più di tanto specialmente per le loro tradizioni non pienamente condivise da me.. rimane cinese che per ora é al vertice della mia classifica.. L’idea di studiare qualcosa di completamente diverso da ciò che ho fatto fino a ora mi attrae.. E soprattutto mi attrae l’idea di imparare a scrivere gli ideogrammi.. So che sarà un’impresa ardua ma penso che anche se in 2 anni non si possa imparare molto,grazie a qualche esperienza sul luogo forse si migliorerà..la Cina economicamente é molto avanti.L’idea di stare in un posto così lontano mi preoccupa (anche per le ultime alluvioni e problemi climatici che ho sentito al tg) ma avrei anche degli allacci per superare questi miei timori e conoscere un posto che ha tanto da offrire.. Una ragazza partita al liceo con intercultura mi ha detto che non sarebbe più tornata indietro. Dev’essere veramente bello.! In ogni caso son giovane,ho tempo per pensare a viaggiare.. Ma ora devo districarmi e a breve da questo problema. Mi potrebbe consigliare o ribattere a quello che ho scritto sopra? Grazie. Laura

    • Salve Laura,
      Credo che tu abbia già la risposta: con questa passione e questa voglia, riuscirai sicuramente a superare tutti gli ostacoli per imparare il cinese. Ma se lo fai come terza lingua, dovrai affiancare un corso privato o magari lo studio personale perché è una lingua molto impegnativa.

    • Prova Il persiano

  2. hihi

  3. Io voglio re-imparare inglese perché sono stufa essere sempre in ansia quando vado in vacanza all'estero: e' sufficiente come motivazione?

  4. Io sto imparando la lingua italiana perchè mi piace molto la loro fonetica, le sonorità del italiano. Anche mi piace molttissimo la loro cultura. Ho stato in alcune città di Italia e mi è piaciuta molto. Secondo me il topico italiano che dica che la gente d`Italia è molto bella e elegante è vero, come la gente spagnola, magari voi siete più eleganti con la moda. Mi piaccerebbe potere parlare con gente italiana perchè non conosco molte persone cui dove abito. Voglio creare una conto di squipe, credo che si dice così non sono sicuro, la mia email è guapeton1313@ msn.com. Se cualunque persona che voglia di contattare con me potrebbero farlo di questa forma, ed io aggiungo che quando crea skipe ci possiamo in contatto. Sono spagnolo per se qualcuno è interessato. Un forte saluto a tutti.

  5. Giuseppe Rumore dice:

    perchè voglio andare in germania:sto imparando il tedesco

  6. Ottimo articolo! Vi sono elecati tutti i punti chiave che indirizzano le persone verso l’apprendimento di una nuova lingua. Per quanto mi riguarda, la cultura viene al primo posto. Se sono interessata alla cultura di un Paese, ne consegue il desiderio di imparare la lingua parlata dagli abitanti del posto. Diventa, poi, irrefrenabile la voglia di viaggiare in quel Paese e fare amicizia con chi lo popola. :)
    Claire recently posted..Living up to ExpectationsMy Profile

  7. Mariangela dice:

    Le motivazioni dell’articolo sono tutte molto valide. Per me si aggiunge un’altra ragione: mio figlio lavora in Germania e ho bisogno di conoscere almeno un po’ di tedesco per orientarmi quando vado a trovarlo! Certo studiare una nuova lingua quando si è molto grandi è dura, ma voglio provarci. E poi mi piace la letteratura tedesca e poter leggere qualcosina in lingua originale sarebbe l’obiettivo massimo

  8. Salve, devo iscrivere mia figlia al liceo. lei alle medie studia inglese e spagnolo, deve scegliere la terza lingua fra il tedesco e il francese. Mi sono informata con varie persone tra cui alcune che lavorano alla FAO e dicono che il francese è quella + richiesta sia in Italia, nell’UE e nelle nazioni unite. Il tedesco ti serve se devi lavorare in Germania, Austria e Svizzera tedesca. Sono in dubbio perché il francese è molto inflazionato. Ossia se uno dovesse fare il tour operator e si presenta con la conoscenza del tedesco ha + chances perchè quasi tutti portano il francese che è + semplice. Dipende quindi dal lavoro che si deve fare. Lei che ne pensa? Grazie Silvia

    • Salve,
      Nel turismo si tratta di due valide scelte ma opterei per il tedesco per una questione di minore concorrenza sul mercato del lavoro. Qualche info in più, nel nostro articolo http://www.mosalingua.com/it/le-7-lingue-straniere-piu-utili-nel-lavoro-per-gli-italiani/
      Un saluto.

      • Ciao Silvia, non sono all’interno dell’ambito delle lingue, ma sono amico di persone che vi sono dentro, tra cui un interprete e traduttore professionista.. Ed è capitato di tirare fuori l’argomento.

        Sulla scelta francese / tedesco sono d’accordo su ciò che ha detto Luca.
        Il francese è estremamente inflazionato (come hai detto anche tu), mentre il tedesco si salva un pò di più, in virtù anche del fatto che da imparare, per un italiano, è mediamente più difficile.

        Sull’utilità generale invece, premettendo che non sappiamo da qui a tot anni come evolverà il mondo del lavoro, attualmente devo darti una notizia poco piacevole: sia il francese che il tedesco non sono molto spendibili in campo lavorativo.

        La situazione, in generale, è più o meno questa per qualsiasi lingua: a meno che non si tratti di una vera passione, e allora si fa bene a seguirla e a cercare di trasformarla in un lavoro, le lingue è meglio impararle come hobby.

        L’inglese è la lingua internazionale, e oggi va imparato.. Ma il conoscerlo non garantisce punti in più in vista di una eventuale assunzione, piuttosto il non conoscerlo porta a punti in meno.. Insomma, il conoscerlo non rappresenta più un bonus, ma il non conoscerlo rappresenta un malus non indifferente (ormai il bilinguismo è dato per “scontato” dai datori di lavoro.. E come dare loro torto.. D’altronde basta guardare a paesi come la Svezia dove sono ormai tutti bilingue).
        Francese e spagnolo lo sanno in molti, e sono inflazionate.
        Tedesco un pò meglio, ma non c’è carenza.
        Le lingue nordiche (svedese, danese, norvegese, finlandese, olandese, islandese, faeroese) sono poco conosciute in Italia ma anche poco richieste, in quanto sono pochi i parlanti e spesso sono bilingue.
        Il giapponese ha avuto un boom 20/30 anni fa.. Ora è in calo.

        Le lingue forse attualmente più promettenti a livello lavorativo sono russo e polacco.
        Arabo può avere potenzialità, ma deve piacere la cultura.. E inoltre l’arabo imparato all’università è molto diverso dai dialetti arabi parlati in loco..

        Punto interrogativo sul cinese.. Può avere buone potenzialità ma occhio.. La Cina è in boom economico, è vero.. Ma c’è un “problema” che riguarda la nostra cultura e la loro: è molto più probabile che i cinesi imparino prima l’inglese che noi il cinese.
        Questo perché, a livello culturale, i cinesi sono abituati a dedicarsi in maniera sovrumana a qualcosa per riuscire.. Noi come cultura ce la prendiamo più comoda.. Guardate anche solo i ristoranti.. I ristoranti cinesi sono aperti 7 giorni su 7 15 ore al giorno.. I nostri stanno aperti 8 ore al giorno con giorno di riposo (a volte anche due).
        La stessa cosa la mettiamo nello studio.. Noi il cinese lo studiamo magari tutti i giorni 2/3 ore al giorno? Loro l’inglese lo studiano tutti i giorni 8 ore al giorno (e infatti già succede una cosa simile.. Noi il cinese iniziamo a studiarlo all’università.. Le loro nuove generazioni di oggi invece, studiano a fianco al cinese anche l’inglese fin da bambini, magari presso scuole private).
        I vecchi cinesi sanno solo il cinese (o in qualche dialetto cantonese magari.. I cinesi sono molto orgogliosi sui loro dialetti), i giovani cinesi stanno crescendo bilingue.

        È quindi probabile che in futuro il cinese servirà meno di quanto si pensa oggi.
        Aggiungiamoci che tutti oggi stanno facendo cinese, ignorando ciò che ho scritto appena sopra, e quindi ci sarà anche molta concorrenza – – > saturazione.

        Ah dimenticavo il portoghese.. Lingua carina.. Ma anche lì pochi parlanti.. Utile se si vuole andare a vivere in a Brasile o in Portogallo.. O come hobby personale.

        Ciao!! (:

  9. Cerco di imparare un pò di Spagnolo perchè ho intenzione di praticarlo nei vari viaggi di vacanza all'estero! Naturalmente dove l'idioma è lo Spagnolo!

  10. sto cercando d’imparare il più in fretta possibile spagnolo e inglese perché vivendo a Ibiza e lavorando nella ristorazione sono stufo di non poter comunicare bene con la gente e di lavorare solo con gente italiana!!!

  11. Ciao Mario io mi chiamo Barbara e sto studiando spagnolo da circa un mese.
    Avrei davvero piacere se ci sentissimo su Skype così io posso aiutarti a parlare italiano e tu mi aiuti nello spagnolo..ti scriverò una email col mio id Skype. A presto. Barbara.

Trackbacks

  1. […] al tuo obiettivo; per avere qualche ispirazione in più, puoi aiutarti con il nostro articolo Perché imparare una lingua straniera? 7 buoni motivi. OK, adesso sai esattamente perché vuoi raggiungere il tuo […]

Lascia un commento

*

CommentLuv badge