Come abbiamo visto nei vari articoli sull’apprendimento del tedesco, la pronuncia tedesca è piuttosto diversa da quella italiana. Il che non vuole dire che sia difficile da padroneggiare, però! Allora, partiamo dalle basi per non acquisire cattive abitudini di pronuncia e andiamo alla scoperta dell’alfabeto tedesco e delle sue caratteristiche più curiose. Los geht’s!

curiosità alfabeto tedesco

Cosa troverai in questo articolo?

Alfabeto tedesco: le basi

Iniziamo con un breve riepilogo dell’alfabeto tedesco. È composto da 26 lettere, alcune delle quali non esistono nell’alfabeto italiano. In particolare:

  • ha 3 vocali con l’Umlaut, cioè con i due puntini sopra che modificano la pronuncia della lettera = Ä, Ö, Ü
  • ha la ß (chiamata Eszettscharfes S)

C’è qualche differenza da tenere a mente per la pronuncia della H aspirata e per le vocali, che possono essere corte o lunghe. Guarda le tabelle seguenti per maggiori dettagli:

Vocale tedescaEquivalente italiano
aa
äè
aiai
auau
äuoi
ee (un po' più aperta)
eee lunga
eiai
euoi
ii
iei lunga
oo
öpronuncia e con la bocca tonda
uu
ütra u ed i (bocca a forma di u, pronuncia i)
yy

Consonante tedescaEquivalente italiano
ch morbidosc di scivolo (con la lingua al palato)
ch durosuono gutturale, espelli l'aria con forza mentre pronunci k
chs ks
gg dura
hh aspirata
ji (di aiuto)
ll
ng, nkng, nk
qukv
ss
spshp
stsht
ßss
schsci/sh
vf
wv
zts (di zz)

In tedesco si pronunciano tutte le lettere

Come in italiano, leggere in tedesco è abbastanza facile perché si pronunciano tutte le lettere. Quindi, una volta imparato bene l’alfabeto, potrai esercitarti a leggere rapidamente. Non ci sono suoni nasali come in francese o associazioni di più lettere per fare un solo suono. E anche se nei paragrafi che seguono vedrai che sono possibili alcune combinazioni, le lettere si pronunciano comunque tutte individualmente.

La pronuncia dipende dalla posizione della lettera

Alcune consonanti cambiano il modo in cui si pronunciano a seconda della loro posizione in una parola. Una lettera non avrà la stessa pronuncia se è posizionata all’inizio o alla fine della parola o se sta davanti o dopo una vocale. Vediamo le possibilità:

  • B si pronuncia /p/ alla fine di una parola come in das Grab (tomba)
  • C si pronuncia /ts/ davanti alle lettere Ä, E, I come in circa (circa)
  • D si pronuncia /t/ a fine parola come in das Bild (immagine)
  • G si pronuncia /k/ a fine parola come in der Zug (treno)
  • R si pronuncia come una /a/ molto leggera alla fine di una parola e dopo una vocale come in die Butter (burro)
  • S si pronuncia /z/ a inizio parola e davanti a una vocale come in der Salat (insalata)

14 lettere si pronunciano come in italiano

Quando impariamo una lingua, è confortante conoscere le similitudini con la propria. Per quanto riguarda italiano e tedesco, puoi essere contento! Ci sono ben 14 lettere dell’alfabeto tedesco che hanno la stessa pronuncia dell’equivalente italiano. Si tratta delle lettere A, B, D, F, I, K, L, M, N, O, P, R, T, X. Per te significa meno lavoro di memorizzazione.

La W si pronuncia /V/ e la V si pronuncia /F/

Tra le le lettere che invece hanno una pronuncia diversa, fai attenzione a queste due:

  • W si pronuncia come la nostra V
  • V si pronuncia come la nostra F

Hai presente Vater, la parola padre in tedesco? Ecco, non si pronuncia come il nostro water ma /fater/. Quindi fai attenzione quando parli di tuo padre con un interlocutore tedesco, se lo pronunci come /vater/ sarà un po’ confuso 😉

I dittonghi

In tedesco, come abbiamo detto poco fa, si pronunciano tutte le lettere. Eccetto quando ci troviamo di fronte a un dittongo, cioè due vocali associate che formano un nuovo suono. Il tedesco ha 5 dittonghi, vediamoli subito:

  • EI e AI che si pronunciano con il suono “ai” in italiano. Un esempio è la parola brauerei (birrificio).
  • EU e ÄU che si pronunciano con il suono “oi”. La parola Deutschland (Germania) è un esempio.
  • AU si pronuncia con il suono “ao” in italiano. Un esempio è baum (albero).

Le lettere duplicate

I dittonghi non sono le uniche combinazioni di suoni che trovi in tedesco. In realtà vedrai spesso delle lettere duplicate, sia consonanti che vocali. Questa duplicazione comporta un leggero cambiamento di pronuncia per le vocali, che corrisponde a un suono più lungo. Ad esempio:

  • AA, EE, OO per le vocali – esempio der Staat (lo Stato).
  • BB, DD, FF, GG, KK, LL, MM, NN, PP, RR, SS, TT per le consonanti – esempio die Flagge (la bandiera).

Buchstabieralphabet

Sai cos’è un alfabeto radio? Se conosci la canzone di Mort Shuman Allô Papa Tango Charlie forse ne hai una vaga idea. L’alfabeto radio è un alfabeto che utilizza degli acronimi per comunicare via radio con maggiore chiarezza. La lingua tedesca ha la sua versione che si chiama Buchstabieralphabet. Quindi se hai bisogno di comunicare per telefono, puoi usare questo alfabeto tedesco per fare lo spelling delle parole ambigue e farti capire meglio.

alphabet allemand

Fonte: twitter

La lettera più utilizzata

La lettera più utilizzata dell’alfabeto tedesco è la E. Si tratta della lettera più usata anche in francese e in inglese. Le altre lettere più usate in tedesco sono N, I, S e R. In italiano la classifica è un po’ diversa, ai primi posti abbiamo le vocali I, A, O, E seguite dalle consonanti R, T, N, C, S e L.

L’alfabeto tedesco in pangramma

Un pangramma è una frase che contiene tutte le lettere dell’alfabeto almeno una volta. Che abbia un senso profondo o meno, non ha importanza.. Ma che bel gufo spenzola da quei travi è un pangramma italiano.

Di seguito ti proponiamo dei pangrammi tedeschi per impressionare i tuoi amici:

  • Bei jedem klugen Wort von Sokrates rief Xanthippe zynisch: Quatsch! / A ogni parola intelligente di Socrate, Santippe gridava cinicamente: Stronzate!

O questo con le 4 lettere specifiche del tedesco:

  • Falsches Üben von Xylophonmusik quält jeden größeren Zwerg. / La scarsa pratica dello xilofono tormenta tutti i nani più grandi.

La parola più lunga in tedesco

Troverai tutte le lettere dell’alfabeto tedesco in diversi pangrammi, uno più divertente dell’altro, ma probabilmente stanno anche nella parola più lunga in tedesco. La lingua tedesca ha questa libertà di creare delle parole molto (molto) lunghe grazie ai nomi composti. Ce ne sono molte nel gergo giuridico, ad esempio. Finiamo allora con la parola più lunga della lingua tedesca. Verifica tu se ci sono tutte le lettere dell’alfabeto che abbiamo menzionato in questo articolo 😉

  • rindfleischetikettierungsueberwachungsaufgabenuebertragungsgesetz (63 lettere) / Legge sul trasferimento delle attività di monitoraggio dell’etichettatura della carne bovina

Se vuoi, puoi anche scoprire quali sono le altre parole più lunghe del mondo.

Per approfondire

Se vuoi approfondire la conoscenza del tedesco, ecco qui alcuni articoli che potresti trovare interessanti: