Come preparare un colloquio di lavoro in spagnolo (o in altre lingue)

Sei riuscito ad ottenere un colloquio di lavoro in spagnolo? ¡ Qué bueno ! Non posso che congratularmi con te. Ma attenzione, è solo il primo passo. La parte più difficile è provare al tuo interlocutore che sei la persona giusta. E se ciò può sembrarti semplice nella tua madrelingua, credimi, in spagnolo è un altro paio di maniche (così come in altre lingue straniere).

Per prepararti al meglio al tuo colloquio di lavoro, ecco 5 consigli da non farsi scappare, quale che sia la lingua in cui sosterrai il colloquio. E come bonus finale, le domande che potrebbero farti. Buona fortuna!

Articolo aggiornato l’8 marzo 2017

colloquio di lavoro

5 consigli per passare (a pieni voti) il tuo colloquio di lavoro

Che sia in spagnolo, in inglese, in portoghese, in svedese… ogni colloquio di lavoro si svolge più o meno nello stesso modo. Le domande poste sono spesso simili. Ovviamente ti parlo delle più famose: “Si descriva in poche frasi”, “Dove si vede tra 5 anni?”, oppure “Può dirmi tre suoi difetti e tre pregi?”. Nella seconda parte dell’articolo troverai un elenco di queste domande tipiche in spagnolo. Per ora, soffermiamoci su alcuni consigli che ti saranno utilissimi per preparare il tuo colloquio di lavoro nel migliore dei modi, quale che sia la lingua in cui lo sosterrai…

 

  1. Passare al setaccio il sito dell’azienda! Ti sembra ovvio?
    Eppure non lo è per tutti, credimi… Ad esempio, una mia amica ha da poco sostenuto un colloquio di lavoro, convinta di sapere già tutto dell’azienda: invece si trattava di un’impresa con lo stesso nome ma attività completamente diverse. Che tu ci creda o no, è andata proprio così! Per farla breve, in ogni caso ti consiglio caldamente di informarti sull’azienda tramite il sito web, il loro Viadeo o qualunque altro mezzo di comunicazione usino. Potrai trovare informazioni interessanti sui compiti precisi del posto per cui fai il colloquio, sul personale dell’azienda, sulla persona con cui parlerai… Impara a conoscere il tuo argomento: i loro argomenti!
    Questa ricerca potrebbe anche farti pensare a qualche bella domanda da porgli al termine del colloquio (è sempre bene avere delle domande da fare alla fine).
    Ricorda: quando dico che è importante informarsi sull’azienda, tanto vale farlo nella lingua in cui sosterrai il colloquio.
  2. Padroneggia il tuo C.V. e la lettera motivazionale. Studi, stage, lavori precedenti, viaggi… Devi essere in grado di spiegare tutti gli elementi del tuo CV nella lingua del colloquio, soprattutto quelli che potrebbero interessare la tua futura azienda. Così saprai rispondere, senza pensarci troppo, a possibili domande/bisogni di chiarimento del datore di lavoro. Inoltre, in questo modo potrai fare un collegamento tra la tua esperienza e gli obiettivi legati al posto di lavoro in questione.
  3. Elenca le tue qualità da valorizzare. Come detto prima, la domanda “Può nominarmo tre pregi e tre difetti del suo carattere?” viene posta molto spesso nei colloqui di lavoro.  Rispondere potrebbe essere semplice nella tua lingua madre (ma ne dubito, perché questa domanda non è mai facile), pensa con più cognizione di causa alla risposta adatta da dare nella lingua del colloquio.
    Questo ti permetterà ancora una volta di creare un collegamento tra la tua personalità e il lavoro a cui ambisci.
  4. Costruire risposte chiare, concise, precise. Il problema durante un colloquio in una lingua straniera è che all’improvviso puoi perdere sicurezza, balbettare, non trovare le parole… Per evitare situazioni di questo tipo, l’ideale è prepararsi delle risposte chiare, non prolisse e precise a tutte le possibili domande che ti verranno fatte. Il tuo discorso deve essere coerente, completo e in linea con la tua personalità. Però, dando rispose chiare e precise mostrerai anche la tua professionalità e la tua capacità di sintesi (due grandi qualità da valorizzare!).
  5. Te lo ripeto: studia (e impara) le domande ricorrenti in ogni colloquio di lavoro, così come le risposte. A costo di impararle a memoria o, quanto meno, imparare a memoria le parole chiave. Puoi anche elencare e apprendere il vocabolario relativo alla tua attività, al fine di non dover cercare le parole durante il colloquio.

 

 

Domande tipo: prendi appunti!

Ovviamente il tuo interlocutore potrebbe porti anche delle altre domande. Ciononostante, esercitarti su queste ti permetterà in ogni caso di allenarti per il tuo colloquio e lavorare sul vocabolario. Il che è già un’ottima cosa.

  • Hablenos de usted. Ci parli di sé.
    La domanda tanto attesa. Qui hai due possibilità: puoi riassumere la tua carriera, e quindi fare riferimento al tuo CV (che avrai imparato bene), sia costruire una risposta più personale, e in questo caso anticipare un’altra domanda ricorrente durante le interviste di lavoro, cioè “Perché lei?”
  • ¿ Por qué elegir este oficio / este trabajo ? / ¿ Por qué quiere este trabajo exactamente ?
    Perché ha scelto questa azienda / questo lavoro? Perché vuole questo lavoro esattamente?
    Qui capisci perché è importante informarti sull’azienda. Puoi rispondere sia facendo riferimento al lavoro stesso e ai suoi obiettivi, sia parlando della tua volontà di viaggiare, mettendo in risalto quello che sai del tuo (futuro) paese di residenza.
  • ¿ Por qué cree que deberíamos contratarlo ? Perché dovremmo assumerla?
    Una domanda difficile ma essenziale. Qui dovrai convincere il tuo interlocutore che tu sei la persona più adatta. È il momento di valorizzare le tue qualità (che avrai elencato e preparato nella lingua del colloquio).
  • ¿ Cuales son sus expectativas salariales ? Che tipo di retribuzione si aspetta?
    Mostra che conosci anche i numeri…  Più seriamente, per rispondere bene a questa domanda dovrai fare qualche ricerca sul paese in oggetto. Infatti, il tenore di vita non è lo stesso tra Perù e Messico, per fare un esempio. La retribuzione che ti aspetti deve essere in armonia con il paese in cui ti trasferiresti.
  • ¿ Donde se ve en 5 anos ? Dove si vede tra 5 anni?
    Con questa domanda il tuo interlocutore saprà se sei ambizioso o meno. Fagli vedere che hai voglia di crescere.

 

Per andare più lontano…

MosaLingua Business SpanishQuesto articolo ti è stato utile? Per andare più lontano e preparare al meglio il tuo colloquio di lavoro in spagnolo, sappi che c’è un’app MosaLingua che fa proprio al caso tuo: MosaLingua Spagnolo del lavoro. Per preparare il tuo spagnolo professionale.
Disponibile per iOS (iPhone e iPad), Android (smartphone e tablet) e Web (PC/MAC)

L’articolo ti è piaciuto? Siamo sicuri che adorerai il club di MosaLingua!

Più di un milione di persone ne approfitta già… Perché non farlo anche tu? È gratuito al 100%!

Vuoi iniziare subito a imparare una lingua o a migliorarla? Prova gratis MosaLingua Web!

Puoi testarlo senza rischio e senza impegno per 15 giorni; niente male, vero?
MosaLingua Web

Prova GRATUITA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *